La nostra vita è una faccenda plurale, qualunque processo che ci coinvolge riguarda anche altri.

Ciò significa dover imparare a concepire come fosse un tutt’uno sia il processo “interno” legato alle nostre attitudini a produrre diagnosi e a trovare soluzioni ai problemi, sia il processo “esterno” che rende necessario spartire e convenzionare le decisioni e le necessarie negoziazioni.

Nonostante la tradizione letteraria e formativa si ostini a fornire indicazioni deterministiche, questi processi non possono essere descritti in modo lineare né si può pretendere di gestirli semplificando ciò che è complesso.

Anni fa accettammo la sfida di affrontare questi temi attraverso gli strumenti “umanistici” e ogni volta è una sfida avvincente…

Questi i principali obiettivi formativi dei nostri corsi dedicati al processo di diagnosi e soluzione e al processo di decisione e negoziazione:

  • approfondire il concetto di problema: da evento a processo
  • comprendere come attribuiamo significato alla realtà e come, inevitabilmente a partire da questo significato, progettiamo l’azione
  • riconoscere i blocchi creativi che ci rendono difficile accedere a soluzioni “non già note”
  • sviluppare le competenze diagnostico-decisionali:
    come significhiamo i problemi che incontriamo e a cui dobbiamo trovare soluzioni efficaci?
  • sviluppare le competenze negoziali:
    quali condizioni determinano una possibile negoziazione efficace?
    quali premesse relazionali permettono una reciproca soddisfazione fra negoziatori “liberi”?